A differenza dell’impasto base per la pasta fresca, quello per i ravioli dovrà essere tenuto più morbido se il ripieno che andremo a mettere sarà a base di pesce o di verdure.

La dose sarà quindi di 3 uova ogni 500 g di farina (1 uovo ogni 170 g circa di farina) e 30 ml circa di olio extravergine d’oliva.

ingredients

Procediamo esattamente come per l’impasto base, stendiamo una prima sfoglia, distribuiamo sopra il ripieno a palline separate tra loro e copriamo il tutto con un’altra sfoglia. Schiacciamo leggermente con le dita attorno al ripieno per sigillare le due sfoglie e con un’apposita rotella o stampino tagliamo i ravioli della forma e grandezza desiderata.

Un piccolo accorgimento

Se si vogliono preparare i ravioli il giorno prima, per conservarli al meglio gettiamoli in una pentola di acqua bollente per 2 minuti, scoliamoli e condiamoli con olio di semi.

Una volta raffreddati conserviamoli in frigorifero coperti fino al momento della cottura.

Per il ripieno di pesce

Rosoliamo i filetti di pesce scelto per il ripieno in una padella con dell’olio extravergine d’oliva, una spruzzata di vino bianco, sale e sapori.

Portiamo i filetti a cottura quasi completa, sbricioliamoli molto grossolanamente e lasciamoli raffreddare. A piacimento si possono utilizzare anche molluschi, crostacei o frutti di mare.

In una terrina aggiungiamo al pesce così precotto uovo, sale, pepe ed erbe aromatiche.

Per dare consistenza all’impasto aggiungiamo della ricotta o della panna da cucina; con quest’ultimo componente il raviolo risulterà molto più delicato. L’importante, qualunque siano gli ingredienti utilizzati, è che l’impasto alla fine risulti consistente ma non troppo asciutto.

ingredients

Per vedere come fare l’impasto base della pasta fresca clicca qui