La pasta fresca fatta in casa è una tradizione della quale noi italiani possiamo essere fieri. Una volta imparato l’impasto base, ci si può sbizzarrire nei formati, nei colori e nei sapori.

Per la pasta

La ricetta base prevede che ad ogni 100 g di farina 00, venga aggiunto 1 uovo fresco e un pizzico di sale.

Setacciamo la farina sopra un’apposita tavola per la pasta e creiamo una “fontana” dove al centro mettiamo le uova e il sale. Rompiamo con una forchetta le uova e cominciamo ad amalgamarle alla farina partendo dai bordi. Una volta che l’impasto comincia a prendere consistenza lavoriamolo con le mani fino ad ottenere una pasta omogenea. L’impasto deve essere tirato, ripiegato su se stesso e poi schiacciato con il palmo della mano. Ripetiamo quest’operazione più volte in maniera energica per una ventina di minuti.Quando sull’impasto cominceranno a formarsi delle “bollicine” la pasta è pronta. Formiamo una palla, mettiamola in una ciotola e copriamola con un canovaccio umido per 30 minuti circa.

Passato il tempo di riposo, dividiamo la palla in quattro parti uguali e stendiamola con un matterello in sfoglie dello spessore desiderato. Per una più facile lavorazione è opportuno non fare impasti superiori ai 500 g per volta.

ingredients

Una volta preparato l’impasto base possiamo utilizzarlo per ottenere diversi formati.

Dopo aver steso la pasta con il matterello, possiamo tagliare con un coltello, ad esempio, dei rettangoli piuttosto larghi e utilizzarli per le classiche lasagne; oppure dagli stessi rettangoli possiamo ricavare pezzi irregolari per avere dei maltagliati. Se la sfoglia stesa invece la pieghiamo su se stessa a fasce larghe e successivamente la tagliamo a strisce otterremo, in base alla larghezza del taglio effettuato, delle fettuccine, delle tagliatelle o delle pappardelle.

Questi sono solo alcuni esempi, le opzioni dei formati ottenuti con la pasta fresca sono molteplici. Possiamo attingere dalla tradizione delle nostre nonne ritrovando forme più particolari o sbizzarrirci con la fantasia!

Se vogliamo dare poi un tocco di colore e sapore ai nostri piatti, possiamo aggiungere all’impasto base alcuni ingredienti, come il nero di seppia per fare la pasta nera, zucca o zafferano per pasta gialla, concentrato di pomodoro per pasta rossa, spinaci per pasta verde, barbabietola per pasta viola, ecc.

ingredients

Per la pasta fresca colorata clicca qui